WALKS OF NAPLES: “salutiamo Palazzo Zevallos Stigliano” – DOMENICA 3 aprile 2022

Walks of Naples – passeggiate napoletane: ❝Salutiamo Palazzo Zevallos Stigliano❞
► cosa: una bellissima visita guidata alla scoperta di un luogo ricco di storia e bellezza e pieno di meravigliose opere d’arte: Palazzo Zevallos Stigliano di Via Toledo a Napoli. (Il 3 aprile 2022 la Collezione d’Arte di Intesa San Paolo lascerà lo storico Palazzo Zevallos nel quale è stata ospitata ed esposta negli ultimi 17 anni).
quando: domenica 3 aprile 2022 | dalle 18:30 alle 20:00
► appuntamento: ore 18:15 davanti alla Funicolare di via Toledo a Piazzetta Augusteo. Si chiede massima puntualità, in modo da poter iniziare la visita guidata alle 18:30 in punto. Confidiamo nella vostra collaborazione!.

► chi tiene la visita guidata: Francesca Del Vecchio di “Itinera Napoli”, storica dell’arte e guida turistica autorizzata dalla Regione Campania. Seguitela sul suo canale instagram: www.instagram.com/chicca_d_arte

chi organizza: Michele Del Vecchio di Spazio Tangram Napoli (www.spazio-tangram.it)
chi può partecipare: tutti (visita molto interessante anche per i bambini)
costo visita guidata: 15,00€ a persona (comprensivo di ingresso al Palazzo Zevallos e noleggio ricetrasmittenti)

prenotazione obbligatoria al 339.20.291.53 (messaggio WhatsApp) indicando nomi dei partecipanti e recapiti telefonici.

► NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI: 25 (il distanziamento sarà garantito dall’uso del microfono, ricetrasmittenti ed auricolari)

 NOTE IMPORTANTI PER I PARTECIPANTI:
1) NORME ANTI-COVID: saranno forniti ai partecipanti (compreso nel prezzo) le ricetrasmittenti con auricolari. Gli auricolari sono nuovi “usa e getta” e le trasmittenti sono sanificate dalla ditta che le noleggia, la DICON SRL.
2) RINUNCIA: essendo l’evento a numero chiuso, l’eventuale rinuncia a partecipare deve essere comunicata ENTRO E NON OLTRE LE ORE 14:00 DEL GIORNO PRECEDENTE LA PASSEGGIATA. Confidiamo nella vostra collaborazione!
3) ANNULLAMENTO: eventuali annullamenti da parte dell’organizzazione, causa avverse condizioni metereologiche o mancato formarsi del gruppo, saranno comunicati due ore prima della passeggiata

 ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK ❝Walks of Naples❞ per rimanere informato sulle nostre passeggiate partenopee, cliccando qui:  Walks of Naples | camminate napoletane
► NOTA BENE: il “parteciperò” all’evento Facebook NON VALE come prenotazione.
…………………………………….
PROGRAMMA 

“SALUTIAMO PALAZZO ZEVALLOS”

Questa visita è davvero una di quelle occasioni uniche e irrepetibili! Da prendere al volo, per non pentirsi poi dopo…..

Il 3 aprile 2022 la Collezione d’Arte di Intesa San Paolo lascerà lo storico Palazzo Zevallos nel quale è stata ospitata ed esposta negli ultimi 17 anni. A partire dal 21 maggio prossimo sarà possibile ammirare nuovamente i meravigliosi reperti della raccolta nel nuovo museo, che riaprirà nella sede del Banco di Napoli, a solo qualche passo sulla stessa via Toledo. E sicuramente noi saremo lì per accompagnarvi a scoprire insieme il nuovo museo.

Ma, intanto, lo storico Palazzo Zevallos sarà chiuso al pubblico. E non si conosce ancora la sua nuova destinazione. Sicuramente per un lungo periodo –  e forse per sempre – non ci sarà più possibile ammirare le splendide sale affrescate, il grandioso salone, lo scalone monumentale.

Ecco, perché ci è sembrato importante salutare doverosamente questo storico edificio, che è stato oggetto di un attento restauro nel 2014 e dove i meravigliosi oggetti della collezione della banca avevano trovato casa, un nido accogliente nel quale si inserivano perfettamente.

La storia del palazzo è estremamente affascinante e attraversa quattro secoli di storia napoletana. A partire dalla fondazione nel 1639, quando il ricco mercante spagnolo Giovanni Zevallos incaricò Bartolomeo Picchiatti di costruire la sua dimora familiare. I danni subiti durante la rivolta popolare del 1647 e le difficili situazioni economiche spinsero la famiglia Zevallos a vendere nel 1660 l’edificio a Jan Vandeneynden, mercante originario di Anversa, che aveva raccolto una straordinaria raccolta di opere fiamminghe.

Nel 1688 grazie al matrimonio di due Vandeneyndencon giovani rampolli della nobiltà napoletana, un Colonna e un Carafa di Belvedere, la proprietà entrò a far parte delle residenze Colonna di Stigliano, che la mantennero fino a tutto l’Ottocento.

Nel 1831, a causa di crediti vantati dalla principessa di Stigliano, Donna Cecilia Ruffo, il  palazzo venne espropriato e venduto. Da quel momento in poi l’edificio iniziò ad essere frammentato tra inquilini di diverse estrazioni sociali, perdendo sempre più l’omogeneità architettonica degli ambienti interni: Donna Cecilia tenne per sé il secondo piano nobile, il banchiere Carlo Forquet occupò il primo piano nobile e il cavaliere Ottavio de Piccolellis unì in un unico appartamento due alloggi prima separati al piano ammezzato.

Il 13 dicembre 1898 la Banca Commerciale Italiana acquistò il primo piano nobile e gli altri locali di proprietà dei Forquet. Alla fine degli anni Venti del Novecento iniziarono i lavori di restauro che trasformarono drasticamente il volto dell’edificio: il cortile del palazzo fu trasformato in un salone apponendo eleganti vetri policromi con decorazioni in stile floreale; al piano ammezzato vennero aperte delle balconate di gusto Liberty; fu eretto un imponente scalone d’onore in marmo per condurre ai piani superiori.

Spazio dedicato alla fotografia, alle arti, al cinema, al teatro