Weekend fotografico nel Parco Regionale del Matese

weekend fotografico nel matese
weekend fotografico nel matese

Sabato 29 e Domenica 30 Ottobre 2016
WEEKEND FOTOGRAFICO
NEL PARCO REGIONALE DEL MATESE
a cura di Paolo Liggeri
organizzazione: Spazio Tangram – Napoli

Parco Regionale del Matese

L’autunno è la stagione per vivere scoprire il colore nelle foto. Con la sua ampia gamma di colori, la ricca tavolozza di marroni, gli spruzzi dei rossi, gli accenni dei gialli e le sfumature dei verdi, la fotografia in autunno ha molto da offrire al fotografo.

Parco Regionale del Matese
Parco Regionale del Matese

DESCRIZIONE DEL TERRITORIO
Pascoli e prati, radure e foreste, vestigia storiche e memorie geologiche. Tra Campania e Molise c’è un posto ancora intatto dove ritrovarsi. Per perdersi. Il Matese è del resto la sintesi tra una natura esuberante e una cultura antichissima. Dalle sue vette la vista può spaziare senza ostacoli. Con le prime luci dell’alba, la cima del Miletto rivela la sua duplice identità: mentre sull’Adriatico si alza il sole, sul versante tirrenico risplende ancora la luna e luccicano le stelle. Siamo a due passi dalle grandi città, eppure il rumore è lontano. La natura è selvaggia, a volte nascosta; in queste faggete, tra le più vaste dell’Appennino, è tornato a vivere il lupo. Più in alto, sopra le cime degli alberi, volteggiano l’aquila e altri rapaci. Sulle rive di un grande lago carsico crescono canneti e sostano uccelli migratori, ed è di casa l’airone cenerino. Questa è una terra di calcari e di carsismo. Le acque si inabissano tra canyon e grotte, seguono percorsi sotterranei ma non scompaiono: attraversano la montagna per poi riaffiorare a valle. Dopo aver vissuto in quota e aver attraversato caverne profondissime, rinverdiscono le campagne e dissetano le città. Il Matese è anche avventura. Decine di percorsi, da seguire da soli o affidandosi a guide esperte,consentono di andare alla scoperta di scorci insospettati. I canyon e i parchi avventura, le grotte, i sentieri in cresta, i trekking. Il volo, l’arrampicata, la speleologia, l’equitazione. Qui c’è spazio per tutte le gambe e tutte le teste. Gli abitanti di queste montagne e di queste valli coltivano tradizioni antiche, coniugando l’arte delle mani coi prodotti della terra. Sono gli eredi dei Sanniti, che ne fecero terra di pastorizia e transumanza, e dei Romani, che hanno lasciato tracce ancora vivide. Qui ogni epoca ha impresso la propria impronta. Borghi e castelli, ponti, palazzi, grotte sacre. Il Matese è terra di storia. E lo si scopre anche a tavola, nei piatti tipici della cucina locale. Il Parco Regionale del Matese tutela ventiseimila ettari, dalle alte cime del Miletto, della Gallinola edel Mutria fino alla pianura della valle Alifana. Vi basterà seguire le strade, alzare lo sguardo verso le pareti affacciate sul lago, addentrarvi nei boschi di faggio. Sarete catturati dalla natura e dalla storia di questa montagna. Esplorerete, osserverete, annuserete. Scoprirete allora quello che il Matese ha di meglio da offrirvi. Voi stessi immaginavate di trovare tanto spazio e libertà a pochi passi da casa?

Parco Regionale del Mates
Parco Regionale del Mates

IL DOCENTE/ACCOMPAGNATORE
Il Docente che ci accompagnerà in questo fantastico week end fotografico è Paolo Liggeri, fotografo professionista .
https://youpic.com/photographer/paololiggeri/paolo-liggeri-from-campania-italy?flow=pic

il fotografo Paolo Liggeri
il fotografo Paolo Liggeri

Date: Sabato 29 / Domenica 30 Ottobre 2016

PROGRAMMA GENERALE
Sabato 29 Ottobre
Appuntamento alle ore 10:30 a Castello del Matese in Piazza Roma, breve pausa caffè e si parte per l’avventura!

PRIMA TAPPA
Il lago Matese lago carsico più alto d’Italia, raccoglie le acque del Monte Miletto e della Gallinola ed è importante per l’abbondante flora lacustre di giunchi e canne delle paludi che rendono possibile la sosta e la nidificazione di una grande varietà di uccelli acquatici. La sua rilevanza è data sia dall’aspetto idrico, quale alimentatore di falde e fiumi sotterranei, sia per l’utilizzo di energia idroelettrica.

Parco Regionale del Matese

SECONDA TAPPA
Lago Letino e fiume Lete che con le sue acque crea un paesaggio unico nel suo genere, qui ci soffermeremo a fotografare le “acque” con tempi lenti. Visita al paese di Letino, il piu’ caratteristico del territorio matesino che con le sue stradine e vicoli offre scorci fotografici unici.

Parco Nazionale del Matese
Parco Nazionale del Matese

TERZA TAPPA
Lago Gallo che con il suo invaso da sosta invernale degli Aironi bianchi maggiori (Casmerodius albus) che superano le dieci unità ai dormitori notturni collocati sugli alberi di alto fusto che circondano l’invaso. Visita al paese di Gallo, antico borgo medioevale di grande interesse storico.
Trasferimento al rifugio Monte Orso con aperitivo di benvenuto e sistemazione al rifugio. Cena con prodotti tipici del territorio, buon vino e visione delle foto fatte durante la giornata.
Dopo cena i piu’ avventurosi potranno fare una breve uscita notturna nel bosco in località Pozzacchio per fotografare le stelle, un esperienza unica!

Parco Nazionale del Matese
Parco Nazionale del Matese

Domenica 30 Ottobre
Sveglia ore 08:30-09:00 con abbondante colazione, trekking dal rifugio Monte Orso fino al Pianellone dove fotograferemo i Cavalli Matesini allo stato brado con passeggiata in vetta al Monte Porco per ammirare dall’alto la meraviglia del Parco del Matese con le sue cime maestose. Pranzo al sacco più’ alto della campania e visita dei paesi di San Gregorio del Matese e Castello del Matese con i suoi borghi medioevali molto tipici.

Parco Nazionale del Matese
Parco Nazionale del Matese

SCHEDA DEL WORKSHOP

OBIETTIVI
Il workshop, è rivolto ad appassionati di fotografia , che abbiano già un minimo di conoscenze pratiche e teoriche della fotografia base. Lo scopo del workshop, è di fornire ai partecipanti nozioni teoriche e pratiche sulla fotografia di paesaggio,fotografia fotografia naturalistica e reportage geografico con particolare riferimento a:
-strumentazione, -scelta del soggetto -scelta della luce nell’arco della giornata, -esposizione, diaframmi e tempi di posa, filtri -uso del cavalletto e del comando a distanza -temperatura colore -composizione -punto d’interesse -la regola dei terzi -elementi in primo piano e profondità di campo(PDC) -linee guida -incorniciatura -proporzione -eliminare gli elementi indesiderati -panoramiche -sfruttare al massimo la strumentazione che si ha a propria disposizione -sensibilità iso -le dominanti cromatiche

Parco Regionale del Matese
Parco Regionale del Matese

DESTINATARI
Il workshop è dedicato ad appassionati di fotografia, che desiderano ampliare le loro conoscenze teoriche e pratiche e confrontarsi con altri appassionati e con professionisti del settore, dai quali apprendere stimoli e tecniche della fotografia di paesaggio, ma anche imparare a riconoscere i propi errori e le proprie inclinazioni. Il workshop proposto si articola in un weekend di attività sul campo nel suggestivo scenario del Parco Regionale del Matese. Si affronteranno le diverse fasi di preparazione e realizzazione di un servizio fotografico specialistico, dalla pianificazione logistica delle riprese alla loro realizzazione, attraverso lo studio del soggetto, dell’inquadratura e della scelta del materiale più adeguato, per poi passare alle fasi di selezione,post-produzione e conclusione della lavorazione. Inoltre sara’ possibile realizzare scatti all’alba, al tramonto e in notturna, introducendo la tecniche della posa B (BULB) (facoltativo) I partecipanti potranno affrontare personalmente tutte le diverse problematiche, che normalmente si presentano durante la realizzazione di un reportage geografico, scoprendo cosa si nasconde di solito dietro una bella immagine.

PARTECIPANTI
Da un minimo di 8 ad un massimo di 15 persone
per confermare la propria partecipazione, scaricare il modulo da questo link: spazio-tangram.it/moduli/modulo_iscrizione_workshop_fotografico_matese.pdf e rinviarlo compilato ad info@spazio-tangram.it

QUOTA DI PARTECIPAZIONE*
150,00€
*Nella quota di partecipazione, è compreso il pernottamento della sera di Sabato 29 Ottobre con cena presso il rifugio “cooperativa Monte Orso” con prodotti tipici Matesini abbondante colazione alla mattina della domenica 30 Ottobre e pranzo al sacco
Tutto quanto non indicato nel presente documento è da considerarsi “Non Compreso” nella quota di partecipazione e in particolare sono a carico dei partecipanti: – i trasporti necessari per raggiungere le località scelte per lo svolgimento del workshop; – tutto il materiale fotografico, apparecchiature, materiale sensibile, accessori etc. necessari allosvolgimento delle attività fotografiche.
Si consiglia di munirsi di abbigliamento adeguato al freddo e alle passeggiate, di una torcia frontale e di tutto il necessario per affrontare un week end in ambiente montano.

SISTEMAZIONE LOGISTICA
Per il pernottamento e la cena del Sabato 29 Ottobre saremo ospiti al Rifugio Ecocampus MONTE ORSO in località Pozzacchio( Castello del Matese a quota 1400mt) da poco ristrutturato e gestito dalla Cooperativa Monte Orso, dove troveremo ospitalità, cortesia, una buona cucina esclusivamente con prodotti tipici locali e un bel calduccio a farci compagnia :)
Nota: L’organizzazione si riserva di annullare il workshop qualora il numero minimo partecipanti non venga raggiunto entro la data prevista . L’organizzazione si riserva di modificare le location delle attività sul campo in funzione delle condizioni meteorologiche e logistiche.

Parco Regionale del Matese
Parco Regionale del Matese
Parco Regionale del Matese
Parco Regionale del Matese

ISCRIZIONI
Spazio Tangram
Via Bonito 21/b | Napoli (all’interno del parco)
www.facebook.com/SpazioTangram
✆ 339.20.29.153
✉ info@spazio-tangram.it