Walks of Naples #28 – Sanità Borgo Vergini

WALKS OF NAPLES #28: CAMMINATE NAPOLETANE: ❝Sanità e Borgo Vergini❞

Walks of Naples 28 Sanità Borgo Vergini
Walks of Naples 28 Sanità Borgo Vergini
►cosa: “Walks on Naples” #28: la Sanità e Borgo Vergini
►quando: domenica 10 novembre 2019 | dalle 10:00 alle 12:30
► appuntamento: ore 10:00 a piazza Cavour (uscita Metropolitana Linea 1, fermata Museo)
►chi accompagna:
– Francesca Del Vecchio* di “Itinera Napoli”, storica dell’arte e guida turistica autorizzata dalla Regione Campania
►chi può partecipare: tutti
►costo: 10,00€ a persona
►prenotazione obbligatoria al 339.20.29.153 (messaggio WhatsApp) indicando nomi dei partecipanti e recapiti telefonici.
► ISCRIVITI AL GRUPPO ❝Walks of Naples | camminate napoletane❞ per rimanere informato sulle nostre passeggiate partenopee: www.facebook.com/groups/WalksofNaples
N.B.: ricordiamo che il “parteciperò” all’evento non vale come prenotazione!
…………………………………….
Domenica 10 novembre 2019 riprendono le “Walks of Naples”, passeggiate per una Napoli insolita esplorando meraviglie e luoghi noti e meno noti, accompagnati dai fratelli Francesca e Michele Del Vecchio, con un bellissimo itinerario tra la Sanità ed il Borgo Vergini.
…………….………………………
*Francesca Del Vecchio: storica dell’arte e guida turistica. Attiva da 30 anni nel campo dello studio comunicazione e gestione dei beni culturali. Abbina passione per l’arte e amore per la divulgazione.
*Michele Del Vecchio: da 10 anni direttore artistico di Spazio Tangram, spazio napoletano dedicato alla fotografia ed all’arte contemporanea. Ama creare connessioni tra persone coinvolgendole nella piccola/grande famiglia di Tangram.
……………………..……………..
PROGRAMMA DELLA CAMMINATA
Sanità e i Vergini: due quartieri a lungo abbandonati all’oblio e al degrado, di cui il resto di Napoli non voleva più sapere nulla. Eppure come un fiorellino di campo, che mette radici tra le pietre e riesce a svellere i muri, così i ragazzi del quartiere hanno saputo pian piano riprendersi orgogliosamente il controllo della loro terra. Guidati da padre Loffredo, parroco della Chiesa di Santa Maria alla Sanità, si sono riuniti nell’associazione La Paranza e hanno intrapreso un cammino di riscoperta e di recupero di storia arte e tradizione.
Gli abitanti prima, gli altri napoletani poi e i turisti oggi, abbiamo tutti cominciato ad amare un quartiere dalla tradizione millenaria.
Per secoli fuori porta, qui oltre le mura cittadine trovavano ultima dimora i napoletani. Dalla fondazione greca sino all’epoca moderna questo è stato il luogo deputato alle sepolture. Ipogei ellenici, catacombe paleocristiane, cimiteri nobiliari e ossari comuni: sono tutti presenti nel sottosuolo del quartiere. Poi la nobiltà napoletana scopre la salubrità dell’aria e la possibilità di costruirsi a poche centinaia di metri dalla città una residenza di campagna.
E nonostante il divieto a costruire fuori le mura – gli impedimenti legali non hanno mai limitato la nostra capacità di espansione edilizia – ecco sorgere le splendide residenze dei patrizi campani.
Dal cinquecentesco Palazzo dei Principi de’ Liguoro alle articolate strutture ideate dal Sanfelice.
Oggi dilavate e decadenti ma con fascino immutato.
La modernità è intervenuta prorompente con i murales realizzati – su invito sempre dei giovani del quartiere – da alcuni dei più interessanti artisti contemporanei dall’argentino Basoletti al messicano Facte, a Tano Crus.
La nostra passeggiata di domenica 10 novembre 2019 ci permetterà di inoltrarci lungo il percorso della “lava dei vergini”
Entreremo nei cortili dei palazzi, visiteremo la Chiesa fulcro del quartiere, quella Santa Maria alla Sanità detta il Monacone ed esploreremo il Cimitero delle Fontanelle.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *