Il Prossimo Ieri – ciclo di incontri d’arte – percorso 2

IL PROSSIMO IERI

Luci dall’arte contemporanea sulla millenaria terra di Partenope

– CICLO DI INCONTRI E PASSEGGIATE TRA ARTE CONTEMPORANEA, ARTE DEL PASSATO E ARTE DEL TERRITORIO –

INIZIO: 17 GENNAIO 2019

ideato e curato da Diana Gianquitto

– PERCORSO 2 –

"il prossimo ieri" | ciclo di incontri di arte
“il prossimo ieri” | ciclo di incontri di arte

IL CICLO

È vero che nell’arte di ogni tempo e luogo vi sono spinte e dinamiche costanti o ricorrenti, seppur continuamente rinnovate?

E se guardassimo con occhi diversi al millenario patrimonio artistico che si dipana proprio a noi vicino, nella città della Sirena, da un lato rintracciando nell’arte del passato i successivi sviluppi dell’arte contemporanea, e dall’altro cogliendo nell’arte di un tempo nuove luci accese dalla conoscenza della creatività più attuale?

Ponendo in dialogo e confronto l’arte di ieri e l’arte di oggi, anzi del domani?

Scopriremo come, nel tempo della creatività, ogni oggi è stato o sarà uno ieri sorprendentemente prossimo, soprattutto perché futuro dell’arte!

Se poi ad accompagnarci in questo nuovo sguardo fosse anche un nuovo passo, che ci stimoli a entrare in contatto in prima persona con le opere, mediante attività di comprensione creativa dell’arte?

Un ciclo in più tappe di incontri in aula e passeggiate guidate in esterna, per:

  • Riscoprire sotto una luce attuale e creativa lo storico patrimonio artistico partenopeo.
  • Scoprire artisti e tendenze dell’arte contemporanea internazionale.
  • Ammirare e conoscere, in monumenti e opere ammalianti, l’arte del passato.
  • Vivere in prima persona, grazie a un metodo innovativo, istanze, risonanze ed emozioni dall’arte di ogni tempo.

LE TAPPE

TAPPA 1: ORRORE

  • Incontro in aula: Empatia o manipolazione per l’orrore di oggi? Damien Hirst e non solo.
  • Passeggiata in esterni: Empatia o manipolazione per l’orrore di ieri? Il Cimitero delle Fontanelle.

TAPPA 2: TEMPO

  • Incontro in aula: Il tempo entra nell’arte. Opere che scoprono il tempo.
  • Passeggiata in esterna: Il monumento sospende il tempo. La Neapolis Sotterrata nelle viscere di San Lorenzo Maggiore.

TAPPA 3: PARTECIPAZIONE E SPERANZA

  • Incontro in aula: L’arte diventa impegno. Artisti che costruiscono solidarietà.
  • Passeggiata in esterna: Solidarietà che costruisce arte. Dal Pio Monte della Misericordia con Caravaggio alla Street Art con Jorit.

 IL METODO

Il ciclo è condotto secondo il metodo sperimentale di didattica dell’arte

CCrEAA – COMPRENSIONE CREATIVA ED EMPATICO ASCOLTO DELL’ARTE©

di DIANA GIANQUITTO.

CCrEAA – COMPRENSIONE CREATIVA ED EMPATICO ASCOLTO DELL’ARTE© è un metodo sperimentale di didattica dell’arte ideato dal critico, curatore e docente d’arte contemporanea Diana Gianquitto, un’innovativa metodologia che mira a promuovere un ascolto empatico dell’arte allo scopo di una sua comprensione, comunicazione, divulgazione e veicolazione più profonda e incisiva.

Il metodo CCrEAA© è applicato da anni da Diana Gianquitto presso Università ed istituzioni culturali ed è stato recentemente oggetto di una tesi di laurea discussa all’Accademia di Belle Arti di Napoli.

SCHEDA TECNICA

  • Ogni tappa del ciclo è composta da 2 incontri: 1 appuntamento in aula presso SPAZIO TANGRAM + 1 visita guidata in esterna. Gli incontri in aula si tengono di giovedì (con eccezione di un martedì) dalle 17.00 alle 18.30, le visite guidate di sabato in mattinata, secondo il calendario che verrà indicato ai partecipanti.
  • Eventuali variazioni del calendario saranno tempestivamente indicate agli iscritti.

CALENDARIO

17 gennaio giovedì: aula, h 17-18.30

2 febbraio sabato: esterna, in mattinata

12 febbraio martedì: aula, h 17-18.30

2 marzo sabato: esterna, in mattinata

14 marzo giovedì: aula, h 17/18.30

30 marzo sabato: esterna, in mattinata

  • Il costo del ciclo di incontri (composto da 6 incontri di 1h e mezza) è di euro 150,00 a persona. L’iscrizione è personale e incedibile. I costi dei biglietti d’ingresso per le visite guidate sono a carico dei partecipanti. Il corso partirà col raggiungimento del numero minimo di iscritti.
  • IL CORSO È A NUMERO CHIUSO, STIAMO RACCOGLIENDO LE ADESIONI. PRENOTA SUBITO IL TUO POSTO!
  • INFO E PRENOTAZIONI: ASSOCIAZIONE CULTURALE TANGRAM (via Bonito 21 B, Napoli) – 339.20.29.153 – INFO@SPAZIO-TANGRAM.IT

ISCRIZIONI
Essendo il corso a numero chiuso, per confermare la propria partecipazione è necessario fissare un appuntamento via email ad info@spazio-tangram.it, oppure telefonicamente al 339.20.29.153 (Michele Del Vecchio – Responsabile corsi/attività) per formalizzare l’iscrizione.
A questo link è possibile scaricare il modulo di iscrizione:
www.spazio-tangram.it/moduli/modulo_iscrizione_il_prossimo_ieri_incontri-arte

Per formalizzare l’iscrizione è necessario aver

  • compilato e consegnato (o inviato) il modulo di iscrizione
  • consegnato copia del documento di identità
  • pagato almeno la quota di iscrizione

LA DOCENTE: DIANA GIANQUITTO

Sono un critico, curatore e docente d’arte contemporanea, e guida abilitata Regione Campania, ma prima di tutto sono un “addetto ai lavori” desideroso di trasmettere, a chi dentro questi “lavori” non è, la mia grande passione e gioia per tutto ciò che è creatività contemporanea.

Collaboro stabilmente con riviste specializzate come Artribune ed Exibart e firmo numerosi testi critici per cataloghi di progetti espositivi in spazi pubblici e privati. Curo rassegne, incontri, mostre, workshops e seminari in collaborazione, tra gli altri, con il Pan – Palazzo delle Arti Napoli, il Forum Universale delle Culture 2010, la Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, l’Accademia di Belle Arti di Napoli, l’Università Parthenope e le gallerie Overfoto, Kromìa e Al Blu Di Prussia.

Sono da anni ideatrice, curatrice e docente di corsi e laboratori di avvicinamento all’arte contemporanea in numerose Università ed istituzioni culturali, condotti secondo una metodica sperimentale da me ideata che nomino e sintetizzo sotto il label di CCrEAA – Comprensione CReativa ed Empatico Ascolto dell’Arte e che mira a promuovere un ascolto empatico dell’arte allo scopo di una sua comprensione, comunicazione, divulgazione e veicolazione più profonda e incisiva. Il metodo CCrEAA è stato recentemente oggetto di una tesi di laurea discussa all’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Tutto il contenuto della presente brochure, i testi, il nome, concept e contenuto del corso, il nome e metodo CCrEAA sono Ó Diana Gianquitto e protetti dalle leggi sul diritto d’autore.

Spazio dedicato alla fotografia, alle arti, al cinema, al teatro